BIANCHI-GIOVINI Aurelio (Como 1799 - Napoli 1862)

New product

1 Item

Warning: Last items in stock!

80,00 €

Curiosa lettera autografa firmata del giornalista e uomo politico, all’anagrafe Angelo Bianchi. Deputato liberale nel 1849, venne espulso dagli Stati sabaudi per il suo anticlericalismo. Nel 1853 diresse l’Unione e nove anni dopo La Patria. Chiede un piacere all’amico tipografo Vincenzo Guglielmini in data Di casa, 8 ottobre s.a. “Se puoi farmelo devi dirmi di sì e farmelo subito e se non puoi farmelo devi dirmi di no e dirmelo subito, avrei bisogno da 50 a 60 svanziche perché ieri sbianchini e muratori, quando meno l’aspettavo, vennero di nuovo”. Una pagina in-8. Unito ritratto a stampa in bianco e nero, cm 13,5 x 9. Tracce di muffa ai margini bianchi superiori.

30 other products in the same category: