147-816

RANALLI Ferdinando (Nereto 1813 - Pozzolatico 1894)

New product

1 Item

Warning: Last items in stock!

120,00 €

Lettera autografa firmata, dat. Sabato 25 9bre del letterato, bibliotecario e uomo politico, docente di letteratura italiana all'università di Pisa, bibliotecario all'Accademia di Belle Arti di Firenze, diretta a Clementina Mongardi Carnevali, nobildonna romana famosa per il suo celebre salotto letterario. "Eccomi in Perugia ed eccomi subito a darvi nuove di me e a domandarvi quelle di voi e della vostra famiglia che riverisco cordialissimamente. Ancora non ho veduto Spinello, essendo che si trovi in campagne. Martedì partirò per Firenze, e di là vi scriverò nuovamente e più a lungo mentre ora mi opprime il sonno e la posta è in sul chiudersi...". Una p. in-8, su bifolio. Ind. e timbri postali alla quarta. Spirito acuto e bizzarro, classicista e purista fervente, Ranalli si sforzò di pensare e di scrivere come un cinquecentista. Oltre ai famosi Ammaestramenti di letteratura (1840), scrisse molte opere storiche e politiche, tra le quali ricordiamo Le storie italiane dal 1846 al 1853 e Storia delle Belle Arti in Italia (1856).

30 other products in the same category: