152-1441

BOVIO Giovanni (Trani 1837 - Napoli 1903)

New product

1 Item

Warning: Last items in stock!

120,00 €

Filosofo e uomo politico italiano, insegnò a Napoli filosofia del diritto; fu il filosofo della democrazia repubblicana e negli Scritti filosofici e politici (1883) e nella Dottrina dei partiti in Europa (1886) chiarì il programma di una "repubblica sociale", fondata sull'assoluta libertà di pensiero. Eletto deputato nel 1876, redasse nel 1897 il programma del gruppo repubblicano, di cui fece sempre parte. Lasciò anche delle Opere drammatiche che sono piuttosto esposizioni dialogate di pensiero. Lettera autografa firmata, datata Napoli 18 Luglio (s.a.), nella quale promette al corrispondente di adoperarsi nelle sedi istituzionali per rendere il giusto merito al deputato "Martinati". "Mai come oggi siamo stati maltrattati; e dico che la libertà del pensiero e della parola fu più rispettata da Borghi. Io continuerò a fare per vostro padre ciò che il dovere m'impone, e dico il puro dovere. Se troverò sordo il ministro, moverò questa interpellanza a Novembre: in che modo il Governo intende trattare gl'ingegni onorati che altamente operarono per la patria...". Una p. in-8. Restauri.

30 other products in the same category: