New
VACANI Camillo (Milano 1784 - ivi 1862) View larger

152-6850

VACANI Camillo (Milano 1784 - ivi 1862)

New product

1 Item

Warning: Last items in stock!

120,00 €

Ufficiale del genio del Regno Italico, partecipò alla campagna di Spagna distinguendosi nell'espugnazione del Forte Olivo; poi (1820) passò nell'esercito austriaco, raggiungendo (1839) il grado di maggior generale. Partecipò ai negoziati per il trattato di Firenze (1843) con cui venne regolata la successione al ducato di Maria Luisa di Parma, ricevendo il titolo di barone di Forte Olivo (1845). Fu anche presidente dell'Istituto lombardo di scienze e lettere. Tra i suoi scritti, la Storia delle campagne e degli assedi degli Italiani in Ispagna dal 1808 al 1813 (3 voll., 1823). Lettera autografa firmata, dat. 11 8bre 1859, indirizzata all'onorevole Pietro Paleocapa (1788-1869), nella quale lo prega di favorire il nipote Francesco. "il figlio di mio fratello, piccolo impiegato alla strada ferrata, e figlio da 6 anni in accademia militare a Wiener-Neustadt, con una delle molte fondazioni erariali lombarde, or giunto all'età di 18 anni e di là licenziato per essere milanese ossia lombardo, possa essere tosto accolto, se non già nell'esercito nostro nazionale italiano, come uffiziale, in una delle accademie nostre...". 3 pp. in-8, su bifolio. E' unito documento ms. contenente l'attestato di profitto dell'ultimo anno di frequenza del giovane allievo presso la suaccennata accademia. "Ultima lista di condotta nella Accademia Militare di Wiener-Neustadt, dalla quale fu sciolto a 29 7bre 1859 perché lombardo e essendovi le piazze gratuite lombarde". 3 pp. in-8, unita busta.

30 other products in the same category: