146-4529

ROSSI Vittorio (Venezia 1865 - Roma 1938)

New product

1 Item

Warning: Last items in stock!

90,00 €

Illustre filologo e storico della letteratura italiana, fu professore nelle università di Messina (1891), Pavia (1893), Padova (1908), Roma (1913). Insigne studioso del sec. XV, rilevò, nella fondamentale opera Il Quattrocento (Milano 1898; II ediz. 1934), l'importanza del culto di Dante in quel secolo.Gli studi danteschi del Rossi., raccolti in Scritti di critica letteraria, I, Firenze 1930, sono: Il dolce stil novo (1906); Maometto, Pier da Medicina e compagni nell'Inferno dantesco (1918); La Tolomea e la Giudecca nell'Inferno dantesco (1918); L'undicesimo canto del Purgatorio (1919); L'ultimo canto del Purgatorio (1921); Il c. XX del paradiso (1923); D. poeta della nazione e dell'umanità (1923) etc. Lettera autografa firmata dat. 17.XII 1935, diretta ad un collega, nella quale gli assicura il proprio appoggio per la "sua promozione a socio nazionale" presso l'Accademia dei Lincei. Due pp. in-8, su carta int. 'Lyncei'. Lievi strappi ai margini.

30 other products in the same category: