150-7142

SMAREGLIA Antonio (Pola 1854 - Grado 1929)

New product

1 Item

Warning: Last items in stock!

200,00 €

Compositore fra i più significativi del secondo Ottocento italiano, la sua produzione, prevalentemente operistica, si sviluppò nel solco della tradizione tardoromantica di area centro-europea, fusa con richiami ai modelli wagneriani. Compose le seguenti opere: Preziosa (1879); Bianca da Cervia (1882); Re Nala (1887); Il vassallo di Szigeth (1889); Cornelius Schut (1893; rielaborata e intitolata Pittori fiamminghi, 1928); Nozze istriane (1895, sicuramente la più celebre delle opere composte da Smareglia); La falena (1897); Oceàna (1903); L'abisso (1914). In collaborazione con Vincenzo Tommasini completò il Nerone di Arrigo Boito. Ritratto fotografico (cm 14,5x10 - applicato su passe-partout) con dedica autografa firmata "Alla Sig. E. Poli-Randaccio, insuperabile Gisca, ricordo del 10./2 1914". Fotografia Varischi & Artico - Milano. La celebre cantante Tina Poli-Randaccio creò il ruolo di Gisca nell'opera 'Abisso' di Antonio Smareglia, andata in scena per la prima volta al Teatro alla Scala il 10 febbraio 1914). Nel 1900 Smareglia, a causa di una mal riuscita operazione di cataratta perse completamente la vista; le sue due ultime opere furono perciò composte sotto dettatura alla moglie, al figlio Mario e ai suoi studenti.

30 other products in the same category: