New
GROSSI Tommaso (Bellano 1790 - Milano 1853) View larger

151-95504

GROSSI Tommaso (Bellano 1790 - Milano 1853)

New product

1 Item

Warning: Last items in stock!

450,00 €

Illustre poeta e narratore, intimo di Carlo Porta e Alessandro Manzoni, fu autore del poema storico I Lombardi alla prima crociata (1826) che ispirò il libretto di Temistocle Solera per il melodramma di Giuseppe Verdi. Copia manoscritta coeva del componimento scritto e dedicato alla moglie in morte del proprio secondo figlio: ”Di tue materne lagrime/Bagna e riponti in petto/Quest'ultima memoria/del nostro pargoletto:/Ah! piangi sì, ma il pianto/Sia consolato e santo./Pensa che piangi un angelo,/che lieto al ciel ne invita,/Che rivedrem nel gaudio/Della seconda vita/Che stringeremo al core/Nel giorno del Signore". 6 pp. in-8 rilegate, cop. cartacea (riporta il titolo a matita, di altra mano). Il titolo, nella raccolta degli scritti del Grossi è Poesia ineditaed è tradizionalmente intitolata In morte del figlio (incipit : « Dolce mia sposa, ingenua »), in realtà apparve per la prima volta nella « Gazzetta di Milano », 28 settembre 1841, n. 271; quindi in La viola del Pensiero. Ricordo pel MCCCCXLII. Anno Terzo, Presso l’editore Al Gabinetto Scientifico Letterario, Livorno 1841, pp. 321-23 e nell’Appendice. L’autografo (11 strofe di sei settenari, con rima abcbdd) è conservato al Centro Nazionale di Studi Manzoniani di Milano, Fondo Grossi. Il poeta scrisse questi versi l’8 settembre 1841, cinque giorni dopo la morte del secondogenito, Francesco Giulio Giuseppe, nato il 24 gennaio dello stesso anno.

30 other products in the same category: